General anesthesia

General anesthesiaEyes wide shut
Hearts of stone at 18k
Beauty that disappears from the inside
General anesthesia
Contaminated lungs
Hand on the guns
Innocent children
General anesthesia
Another breath
Wound without blood
The power
General anesthesia
Your mouth
Shouted words
I hate summer
General anesthesia
Ears unable to hear
Wasted notes of jazz
No limit
General anesthesia
Market of organs
Brain drain
Involution
General anesthesia
Broken bones
Sharpen blades of light
Empty glasses
General anesthesia
A sea without love
The sky which ends today
Alone once again
General anesthesia
Last breath
The cycle of life and death
Forgotten Dreams
General anesthesia
-
Occhi chiusi
Cuori di pietra a 18k
Bellezza che scompare all’interno
Anestesia totale
Polmoni contaminati
La mano sulla pistola
Bambini innocenti
Anestesia totale
Un altro respiro
Ferita senza sangue
Il potere
Anestesia totale
La tua bocca
Parole gridate
Odio l’estate
Anestesia totale
Orecchie senz’ascolto
Note di jazz andate sprecate
Nessun limite
Anestesia totale
Mercato degli organi
Fuga dei cervelli
Involuzione
Anestesia totale
Ossa rotte
Affilate lame di luce
Bicchieri vuoti
Anestesia totale
Un mare senza amore
Il cielo che finisce oggi
Ancora una volta solo
Anestesia totale
Ultimo respiro
Il ciclo delle vite-morti
Sogni dimenticati
Anestesia totale
_Hugh S. Graves_

Image info:
“General anesthesia”
Milano, Italy, July 2013
© Massimo S. Volonté

About these ads

5 thoughts on “General anesthesia

  1. Pingback: General anesthesia - Leica User Forum

  2. Questa sono “obbligato” a usarla, a riproporla nel mio blog. Oltre che magnifica, suggestiva, emozionante, è una foto che definirei acuminata, densa di significato sull’Italia di oggi. O almeno, così la leggo io.

    • Grazie per il commento Mimmo, è sempre un piacere leggerti.
      E se sei “obbligato” a usarla…. usala!
      Sono sicuro che sarà interessante la tua interpretazione.

  3. L’ho già usata, come vedrai. In un contesto che riguarda la volgarità del mondo politico, e non solo, italiano. L’anestesia generale di chi non sa più reagire a tutto questo… urla, insulti, razzismo… e, come la scena ritratta nella tua foto, il desiderio di fuggire… magari dopo una risata liberatoria (con Antonio Albanese).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 2,556 other followers

%d bloggers like this: